FREDDO, nemico della pelle …

Siamo in autunno e tra breve il freddo si farà sentire.

 pelle-secca

Con tutto ciò che consegue per la pelle: secchezza, disidratazione e invecchiamento, causati dagli sbalzi di temperatura e dagli ambienti che in inverno, riscaldati dai termosifoni, diventano particolarmente secchi.

Passare in modo brusco dal freddo al caldo e viceversa fa dilatare vene e capillari in modo dannoso e innaturale. Negli ambienti riscaldati inoltre, l’acqua contenuta nella pelle evapora più velocemente, seccandola e rendendola arida e opaca.

Insomma in inverno l’epidermide soffre quanto soffre d’estate, col risultato che la pelle del viso tira, il naso è spesso paonazzo, le labbra si seccano fino a screpolarsi.

I consigli per limitare al minimo il danno sono sempre gli stessi, ma è importante ricordarsi di mettere in pratica l’ABCD per una pelle sana e resistente:

A) Usare tutti i giorni, mattina e sera, una crema idratante per il viso; Indispensabile ricorrere a prodotti mirati al proprio tipo di epidermide: creme molto ricche per le pelli secche, senza oli aggiunti per le pelli grasse, fluide per le pelli normali. Per la pelle matura potrà essere utile una crema anti-età.

B)insistere in modo particolare sulle labbra con burro di cacao e sul contorno occhi, meglio se con prodotti specifici;

C)Bere molta acqua (almeno 1 litro e mezzo al giorno) per idratarsi “dall’interno”;

D)Inserire nella dieta quotidiana alimenti ricchi di :

  • flavonoidi per rendere più elastici i vasi sanguigni (mirtilli e frutti di bosco, cioccolato fondente, tè verde, finocchi)
  • di vitamina A per riparare e rinnovare le cellule della pelle (ne sono ricchi fegato, carote, albicocche secche o disidratate)
  • di vitamina C per aumentare le difese immunitarie (arance, kiwi, ribes, broccoli, peperoni)
  • di Omega-3 (pesce azzurro, tonno, salmone, crostacei) e alimenti ricchi di antiossidanti.

Trattamento mirato, se necessario, o se si desidera invece un’efficace cura d’urto per idratare la pelle in profondità e ridare tono alla texture cutanea, a prova di freddo, può essere l’utilizzo di acido ialuronico . Utilizzato da solo o in combinazione con i derivati piastrinici o i biostimolanti aminoacidici,  capaci di contrastare i danni del freddo, diminuire le rughe e restituire tono ai tessuti.

Bastano un paio di trattamenti a distanza di un mese, in maniera indolore e senza spese folli x creme e cremine…

La pelle ringrazierà!

Prenota subito la tua visita!